饾懗饾拞 饾拠饾拪饾拏饾拑饾拞 饾拝饾拪 饾懛饾拪饾拞饾挄饾挀饾拹 饾應饾拏饾拵饾拵饾拪饾拸饾拏饾挄饾拏

View Calendar
11/04/2024 21:00 - 23:00
饾懗饾拞 饾拠饾拪饾拏饾拑饾拞 饾拝饾拪 饾懛饾拪饾拞饾挄饾挀饾拹 饾應饾拏饾拵饾拵饾拪饾拸饾拏饾挄饾拏 (1895-1981)
饾拸饾拏饾挀饾挀饾拏饾挄饾拹饾挀饾拞 饾拝饾拪 饾懡饾拪饾拲饾拲饾拏 饾懡饾拞饾挍饾挍饾拏饾拸饾拹 (饾懝饾懆)
con 饾悅饾惈饾悽饾惉饾惌饾悽饾惂饾悮 饾悊饾悺饾悽饾惈饾悮饾惈饾悵饾悽饾惂饾悽
脠 possibile assistere all鈥檌ncontro sia in #presenza, presso la sede del Museo, che #online, prenotandosi al link: https://bit.ly/museoaprile24
Pietro Camminata (1895-1981), contadino di Villa Vezzano, un paese della collina nei pressi di Brisighella (RA), era conosciuto come Piron del f贸l (Piron delle favole), per il suo repertorio di fiabe in dialetto romagnolo che era solito narrare durante le veglie invernali, in uso a Villa Vezzano fino agli anni Sessanta. Era quasi analfabeta e aveva perso la vista intorno all鈥檈t脿 di sessant鈥檃nni, ma le sue fiabe mantengono in vita personaggi e vicende che si ritrovano in Erodoto e nei cantari medievali, raccontati con una voce e un鈥檈spressivit脿 intensa e teatrale. Giuseppe Bellosi lo incontr貌 nel gennaio 1981 e ne registr貌 il repertorio di fiabe, che 猫 stato trascritto e tradotto da 饾悅饾惈饾悽饾惉饾惌饾悽饾惂饾悮 饾悊饾悺饾悽饾惈饾悮饾惈饾悵饾悽饾惂饾悽 nel volume Piron del f贸l. Fiabe di Pietro Camminata raccolte da Giuseppe Bellosi a Villa Vezzano (Cesena, Il Ponte Vecchio, 2010), pubblicato nella collana dedicata alle fiabe dell鈥橝ssociazione Istituto Friedrich Sch眉rr di Santo Stefano di Ravenna. In questo incontro, 饾悅饾惈饾悽饾惉饾惌饾悽饾惂饾悮 饾悊饾悺饾悽饾惈饾悮饾惈饾悵饾悽饾惂饾悽 ci introduce al repertorio di Pietro Camminata e alle sue strategie narrative, facendone ascoltare alcuni passi dalle registrazioni di Giuseppe Bellosi.
饾悅饾惈饾悽饾惉饾惌饾悽饾惂饾悮 饾悊饾悺饾悽饾惈饾悮饾惈饾悵饾悽饾惂饾悽 ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia e critica delle culture e dei beni musicali all鈥橴niversit脿 di Torino nel 2007, con una dissertazione dal titolo Il Gabinetto Armonico di Filippo Bonanni. Come libera professionista, ha collaborato con la Fondazione Casa di Oriani di Ravenna per i progetti del Centro per il dialetto romagnolo e con altre istituzioni culturali. Ha preso parte al progetto Sound Archives and Musical Instruments Collections diretto da Ilario Meandri all鈥橴niversit脿 di Torino (http://museopaesaggiosonoro.org/sound-archives-musical.../). Ha recentemente conseguito un secondo dottorato di ricerca con una tesi sull鈥檌mprovvisazione poetica in ottava rima in Italia centrale nell鈥檃mbito del progetto IRiMaS, diretto da Michael Clarke, University of Huddersfield (https://research.hud.ac.uk/institutes-centres/irimas/). Insegna storia della musica al Conservatorio 鈥淢aderna-Lettimi鈥 di Cesena e Rimini.

Related upcoming events

  • 30/05/2024 21:00 - 30/05/2024 23:00

    Per l鈥ultimo appuntamento della stagione 2023/24 dei Gioved矛 al Museo, il 30 maggio alle ore 21, sar脿 ospite in presenza alla Sala della Narrazione il Professor Enrico Medda dell鈥橴niversit脿 di Pisa per la conferenza Una voce dalla montagna. Rolando Alberti, pastore e poeta apuano. La serata 猫 inserita nel calendario di eventi organizzati dal Museo Italiano dell鈥橧mmaginario Folklorico per l鈥欚潗烉潗濔潗潗仇潗潗潗ю潗 饾煇饾煄饾煇饾煉 di 饾悁饾悓饾悎饾悅饾悗 饾悓饾悢饾悞饾悇饾悗, 饾悳饾悮饾惁饾惄饾悮饾悹饾惂饾悮 饾悵饾悽 饾惄饾惈饾惃饾惁饾惃饾惓饾悽饾惃饾惂饾悶 饾悵饾悶饾惀 饾惄饾悮饾惌饾惈饾悽饾惁饾惃饾惂饾悽饾惃 饾惁饾惍饾惉饾悶饾悮饾惀饾悶 饾悵饾悶饾惀饾惀饾悮 饾悜饾悶饾悹饾悽饾惃饾惂饾悶 饾悡饾惃饾惉饾悳饾悮饾惂饾悮, un鈥檌niziativa consolidata e di grande successo diffusa sul territorio, che rappresenta un鈥檕ccasione speciale per valorizzare i musei e le loro attivit脿. 脠 possibile assistere all鈥檌ncontro sia in presenza, presso la sede del Museo, in Via Ducale 4 a San Michele, che online, prenotandosi al link: https://bit.ly/maggiomuseo24.

     

    Nella serata sar脿 raccontata la particolare vicenda di Rolando Alberti, pastore che pratica l鈥檃llevamento di capre in un severo ambiente montano con pratiche e ritmi che risalgono a secoli addietro, le cui peculiari doti poetiche, manifestatesi fin dalla pi霉 tenera et脿, si sono tradotte in un profondissimo contatto con la natura circostante. Nelle creste, nei boschi, nei sassi Rolando Alberti riconosce presenze vitali, in un incessante dialogo con chi ha vissuto prima di lui in quei luoghi in una continua lotta con i principi eterni della vita e della morte. Saranno lette nell鈥檕ccasione poesie tratte dalla raccolta L鈥檈stremamente magico e molti materiali nuovi che Rolando Alberti ha scritto negli ultimi dieci anni e che formano ormai una nuova raccolta poetica.

     

     

    Enrico Medda (Massa 1957) 猫 Professore Ordinario di Letteratura Greca all鈥橴niversit脿 di Pisa e socio dell鈥橝ccademia Nazionale dei Lincei. Ha studiato presso la Scuola Normale di Pisa, dove ha insegnato dal 1992 al 2006, per poi passare all鈥橴niversit脿 di Pisa. 脠 autore di numerosi saggi sul teatro e sulla poesia greca antica, e ha tradotto e commentato molte opere, tra cui l鈥橝gamennone di Eschilo, l鈥橭reste e le Fenicie di Euripide. Appassionato frequentatore delle Alpi Apuane, ha dedicato a queste montagne lavori fotografici (Aspettando l鈥橝lba. Notturni apuani, con N. Ardara, S. Farusi, L. Pandolfi 1998), naturalistici (I fiori delle apuane, con M. Ansaldi e S. Plastino, 1994; Orecchiella. Un parco nell'Appennino, con M. Ansaldi, 1999) storici (Le strade dimenticate, con F. Bradley, 1989; Le cave di Massa, 1997) e paesaggistici (Alpi Apuane. Guida al territorio del parco, 1992; Alpi Apuane, collana GUI.PA, Guide al paesaggio d鈥橧talia 2004).